TECNICHE

le arti e le TECNOLOGIE INTEGRATE,

l'innovazione della bioedilizia.

  • Orientamento solare

    Prima di realizzare la casa dei vostri sogni ne progettiamo i particolari, tutti.

    Lo studio nasce dall'orientamento solare per raggiungere un'esposizione ottimale.

    I nostri consulenti sapranno consigliarvi anche sulla disposizione delle stanze per far sì che ognuna abbia il benessere per il quale la si vuole immaginare.

  • Riempimento di fondazione in vetro cellulare

    I pregi di una casa ad alta efficienza si iniziano a distinguere proprio dal principio.

    Non è soltanto una metafora che chi ben comincia è a metà dell'opera;

    La fondazione della casa di paglia prevede il riempimento in vetro cellulare che sfoggia delle significative caratteristiche termoigrometriche, garantendo uno straordinario isolamento termico, che impedisce l'umidità di risalita.

    Il riempimento a vespaio della fondazione consente la circolazione di aria sotto l’edificio ed una protezione dalla risalita di gas radeon.

  • Costruzione in legno

    Secondo la normativa vigente i muri in balle di paglia non possono essere portanti. L'ossatura dell'edificio è quindi realizzata in legno, vera struttura portante dell'edificio.  La struttura viene poi tamponata con balle di paglia pressata.

  • Intonacatura esterna in terra cruda

    L'intonacatura con elementi naturali anziché chimici produce prima di tutto un ambiente salubre. L'intonaco in terra cruda permette la traspirabilità dei muri e a livello di robustezza e durata ha caratteristiche almeno parificabili ai materiali comunemente utilizzati. L'intonaco verrà tinteggiato con materiali totalmente naturali ed ecocompatibili, miscela priva di solventi e quindi di emissioni tossiche, soluzione basica e traspirante.

  • Ecodecorazioni parietali - Affresco

    Questo tipo di finitura utilizzata si presta a regola d'arte per decorazioni astratto-geometriche con tecnica a-secco o affreschi; Le decorazioni altamente personalizzabili realizzate dal nostro team denotano l'identità unica dell'abitazione.

    L'affresco è una tecnica artistica antica, molto diffusa in epoca Romana fino al Settecento. L'elemento base è il grassello di calce che ne determina la qualità e quindi la resistenza, insieme alle proporzioni della Malta e la stesura di più strati di intonaco.

    I pigmenti sciolti nell'acqua si fissano attraverso il processo carbonatazione della calce.

  • Tecnica del graffito

    Particolarmente diffusa per decorazioni di facciate in epoca rinascimentale, la tecnica del graffiti consiste nello stendere due o più strati di intonaci di diverso colore e il '"graffiare " grattare via per far emergere il colore e quindi le linee e le forme. Nel nostro caso abbiamo usato tre strati di intonaco con toni diversi di rosso dal più scuro al più chiaro in superficie per dare maggiore profondità.

  • Intonaci in cocciopesto e vetro riciclato

    Con fregio decorativo in graffito.

    Preparazione dell'impasto, miscela naturale a base di calce, cocciopesto e sabbia con l'aggiunta di vetri di bottiglie. Le lavorazioni sono state eseguite esclusivamente con elementi naturali quali grassello di calce, cocciopesto, sabbia e terre naturali.

  • Tadelakt

    ​Il Tadelakt è un intonaco naturale a base di calce, brillante e impermeabile. È il rivestimento tradizionale degli hammam e dei bagni dei giardini dei palazzi del Marocco. La finitura avviene con l'ausilio di sapone nero e sapone naturale a base di olio di oliva, che conferisce al materiale la sua impermeabilità, che permette di utilizzarlo anche per realizzare vasche e lavabi. E' un rivestimento morbido e fine con ondulazioni dovute alla lavorazione coi ciottoli, cosa che gli conferisce grandi capacità decorative e una percezione di estremo pregio e ricercatezza.

  • Arredo Ecodesign

    Anche l'arredo è coadiuvato da artigiani che fanno proprie le nostre concezioni di sostenibilità realizzando su misura arredamenti da materiali di riuso e riciclo, dando vita a manufatti artistico-artigianali, anch'essi altamente personalizzabili.

  • Impianto di fitodepurazione

    Tale impianto attraverso l’evapotraspirazione del terreno e l’assorbimento effettuato dalle radici delle specie vegetali appositamente piantumate, permette una riduzione del rischio di degrado del suolo e di contaminazione della falda oltre che un basso consumo energetico (energia utilizzata solo per la pompa di ricircolo dell’acqua) e una perfetta integrazione in tutti i contesti ambientali. Il sistema di smaltimento delle acque avviene tramite un sistema di fitodepurazione/evaporazione fito-assistita il quale riduce il quantitativo degli scarichi dell’abitazione a zero e riporta le acque al loro ciclo naturale.

  • Serra solare

    Parte integrante dell’edificio è la serra solare che svolge un’importante funzione di regolazione bioclimatica passiva. Esposta a sud genera calore nella stagione invernale per scaldare gli ambienti interni; nella stagione estiva invece viene aperta e ombreggiata e, grazie alla disposizione delle aperture della casa, si crea uno spostamento di aria fresca che entra da nord e esce a sud attraverso la serra raffrescando. Questo garantisce un bisogno minimo di ulteriori apparati impiantistici che comunque utilizzano energia rinnovabile.

  • Tetto giardino

    Il tetto giardino a copertura della zona notte, garantisce l’isolamento termico e il comfort abitativo, oltretutto ne migliora l’aspetto percettivo dell’edificio e il suo inserimento nel contesto ambientale.

  • Impianto fotovoltaico con batteria di accumulo

    Questo tipo di abitazione  studiato come un organismo vivente risulta un involucro traspirante, necessita quindi di impiantistica minima ed essenziale. La produzione dell’energia è garantita attraverso sistemi di energia rinnovabile che attraverso sistema di accumulo riesce a mantenere uno straordinario livello di autoconsumo e ridurre al minimo l'approvvigionamento dell'energia da acquistare.

  • Domotica

    Poche righe sopra abbiamo scritto che la casa progettata e realizzata viene concepita come un organismo vivente. Lo è, non solo nella concezione ecologica del tema, ma anche nei principi che la renderanno una casa "smart".

    Il senso di domotico viene purtroppo solo comunemente concepito nel poter dare impulsi a distanza a qualsiasi apparecchiatura, ma questa è soltanto una delle funzioni e probabilmente la più limitata poichè la nostra concezione di casa intelligente consiste in apparati che saranno in comunicazione tra loro in base ai fenomeni che la circondano. Ad esempio: se l'impianto fotovoltaico comincia a produrre un importante e costante somma di energia elettrica non utilizzata, sarà il momento giusto per il quale una serie di dispositivi diano l'input per produrre e mantenere acqua calda nell'apposito bollitore, in modo che una volta terminato l'irraggiamento solare (sera), l'utente ne abbia a disposizione una quantità pronta all'uso senza ricorrere all'utilizzo di ulteriore energia per scaldarla. Stesso principio per il riscaldamento/raffrescamento collegando l'impianto fotovoltaico al termostato di casa.

    Le applicazioni sono infinite, fino allo spegnimento delle luci all'uscita di casa, ad esempio dopo l'azionamento dell'allarme.

    Tutto ciò aumenta la qualità e il benessere abitativo nella propria casa.

+++ Sito realizzato con energia prodotta da fonti rinnovabili +++

Copyright 2017 Rama Energy. Tutti i diritti riservati. Realizzato da Giammarco Formiconi

+++ Sito realizzato con energia prodotta da fonti rinnovabili +++